Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









adh-Dhariyat Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
51:1Per quei venti che spargono la sabbia,
51:2per quelli carichi (di pioggia)
51:3per quelli che rendono facile la navigazione
51:4e distribuiscono la pioggia,
51:5quanto ti è stato promesso è verità:
51:6il giudizio giungerà.
51:7Per il cielo che è avvolto,
51:8invero non siete concordi in ciò che affermate (su questo messaggio).
51:9Colui che inganna se stesso, vi è condotto lontano.
51:10Coloro che troppo speculano distruggono se stessi,
51:11perché non sono consapevoli di quanto hanno perduto nella loro ignoranza.
51:12Domandano: “Quando sarà il Giorno del giudizio?”.
51:13Proveranno quel Giorno quando vedranno il Fuoco.
51:14(Sarà detto loro): “Provate il vostro piano. Questo è ciò verso cui vi affrettavate”.
51:15Coloro che invece sono stati timorati di Dio saranno nel mezzo di Giardini e corsi d’acqua,
51:16accettando ciò che il loro Signore ha concesso loro. In verità, costoro compivano il bene.
51:17Dormivano poco la notte.
51:18Al mattino pregavano per il perdono.
51:19Assegnavano una porzione della loro ricchezza ai bisognosi e ai diseredati.
51:20Per coloro che sono certi nella fede, vi sono segni sulla terra,
51:21ed in loro stessi. Non vedete dunque?
51:22Nel cielo vi è il vostro sostentamento e ogni cosa che vi sia stata promessa.
51:23Per il Dio dei cieli e della terra. Tutto questo è vero, proprio come è vero che proferite parole.
51:24Vi ha forse raggiunto la storia degli onorevoli ospiti di Abramo?
51:25Quando si trovarono al suo cospetto, dissero: “Pace”. Egli rispose: “Pace a voi, o stranieri”.
51:26Poi andò dalla sua famiglia e tornò con un grasso vitello arrostito,
51:27lo pose davanti a loro e disse: “Mangiatene, prego”.
51:28Poi cominciò a preoccuparsi. Loro però dissero: “Non temere” e gli diedero la buona novella di un figlio dotato di conoscenza.
51:29Sua moglie emise un grido, si prese il volto tra le mani e disse in tono di protesta: “Una sterile donna anziana come me!”.
51:30Dissero: “Questo è quanto ha affermato il tuo Signore, Egli è Saggio, Onnisciente”.
51:31(Abramo) allora domandò: “O stranieri, quale è la vostra missione?”.
51:32Dissero: “Siamo stati inviati presso un popolo ribelle,
51:33affinché cadano su di loro rocce di argilla,
51:34segnate dal tuo Signore per coloro che hanno rifiutato i Suoi messaggi e hanno reciso qualsiasi relazione con Lui.
51:35Così conducemmo fuori i credenti che si trovavano nella città,
51:36ma trovammo solo una famiglia che si era sottomessa a Dio.
51:37Abbiamo lasciato nella città un segno per coloro che temono il doloroso castigo.
51:38Vi è un altro segno in Mosè, quando lo abbiamo inviato al faraone con un’autorità manifesta.
51:39Il faraone però si volse indietro con i suoi sostenitori e disse: “Un mago, un folle”.
51:40Così circondammo lui ed i suoi soldati e li gettammo nel mare. Il Faraone si era comportato in modo biasimevole.
51:41E un segno negli Ad, quando sollevammo contro di loro un vento devastante,
51:42che non risparmiò nulla di quanto incontrò nel suo percorso, lasciando solo rovine distrutte.
51:43Ed un segno nei Thamud, quando venne detto loro: “Godete di voi stessi per un poco”.
51:44Costoro non obbedirono al comando del loro Signore, così la folgore li colpì mentre guardavano.
51:45Non riuscirono a sollevarsi e nemmeno a trovare aiuto.
51:46E prima di loro, il popolo di Noè. Costoro erano dei malvagi.
51:47Noi abbiamo formato l’universo con potere e ancora lo espandiamo.
51:48Abbiamo disteso la terra e l’abbiamo ben spianata.
51:49Abbiamo creato una coppia di ogni creatura. Forse rifletterete!
51:50Così rivolgetevi verso Dio. Vi porto un chiaro messaggio da parte Sua,
51:51e non ponete un'altra divinità oltre Lui. Io vengo a voi con un chiaro messaggio da parte Sua.
51:52Allo stesso modo, ogni volta che giunse presso di loro un messaggero, dissero: “Un mago o un folle”.
51:53Lo hanno raccomandato gli uni agli altri forse? Piuttosto sono un popolo di ribelli.
51:54Così volgetevi via da loro. Non potrai essere rimproverato.
51:55Continua a ricordare loro. È bene che i credenti ricevano un monito.
51:56Ho creato i jinn e gli uomini affinché mi adorassero.
51:57Non domando loro alcuna ricompensa e nemmeno mi aspetto che Mi diano il sostentamento.
51:58Dio è Colui che concede ogni cosa, Colui che possiede il potere, il Forte.
51:59Coloro che sono stati ingiusti subiranno la medesima sorte, proprio come i predecessori, che quindi non affrettino la Mia punizione.
51:60Quanto terribile sarà per i miscredenti il Giorno, che è stato loro promesso



Share this Surah Translation on Facebook...