Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









al-Ahzab Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
33:1O Profeta! Temi Dio e non prestare ascolto ai miscredenti e agli ipocriti. In verità, Dio è pieno di conoscenza e di sapienza.
33:2Piuttosto segui ciò che ti viene ispirato dal tuo Signore, perché Dio ben conosce quello che fai.
33:3Riponi la tua fiducia in Dio, Egli è abbastanza per disporre i tuoi affari.
33:4Dio non ha fatto per nessun uomo due cuori in un medesimo corpo e non ha reso le mogli, da cui divorziate per mezzo della zihar, vostre madri e nemmeno ha reso i vostri figli adottivi figli vostri. Questo è solo un modo in cui vi esprimete. Però, Dio vi insegna il Vero ed Egli vi mostra la Retta Via.
33:5Chiamali con i nomi dei loro padri, che questo è più giusto davanti agli occhi di Dio. Però, se non conoscete il nome dei loro padri, chiamateli fratelli nella fede o coloro che ti sono stati affidati. Però non vi è rimprovero per voi, se commettete uno sbaglio. Ciò che importa è l’intenzione dei vostri cuori. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
33:6Il Profeta è più vicino ai credenti di loro stessi e le sue mogli sono le loro madri. Secondo il decreto di Dio i legami di sangue hanno la priorità rispetto alla fratellanza dei credenti e degli immigrati. Non di meno fate ciò che è giusto verso i vostri amici più intimi. Questo è il decreto di Dio.
33:7E ricorda che stringemmo un patto con i profeti come abbiamo fatto con te, con Noè, con Abramo, con Mosè e con Gesù, figlio di Maria. Noi abbiamo stretto con loro un patto solenne.
33:8Che Dio possa interrogare i custodi della verità relativamente alla verità, che è stata loro affidata. Egli ha preparato per i miscredenti un doloroso castigo.
33:9O voi che credete! Ricordate la grazia che Dio vi ha concesso, quando le schiere sono piombate su di voi e Noi abbiamo inviato contro di loro un vento fortissimo e forze che erano incapaci di vedere. Dio vede chiaramente tutto quello che fate.
33:10Quando piombarono su di voi da sopra e da sotto di voi, la vostra vista si annebbiò e i vostri cuori arrivarono alle gole e vi lasciaste andare ad ogni sorta di congettura riguardo a Dio.
33:11In quella situazione i credenti furono messi alla prova; furono scossi tremendamente.
33:12Gli ipocriti e quelli, che nel proprio cuore celano una malattia, dissero: “Dio e il Suo Messaggero non ci hanno promesso altro che delusione”.
33:13Un gruppo tra di loro disse: “O uomini di Yatrib, non potete sopportare un tale attacco, quindi ritiratevi. Un gruppo di loro chiese al Profeta di allontanarsi, dicendo: “Le nostre case sono senza protezione ed esposte al nemico”, sebbene non fosse così, ma avevano solo intenzione di fuggire.
33:14Se fosse stato aperto un varco dai lati della città e loro fossero stati incitati alla sedizione, avrebbero sicuramente accettato senza indugio.
33:15Eppure avevano giurato a Dio che non avrebbero voltato le loro schiene fuggendo e sicuramente bisogna rispondere ad un patto con Dio.
33:16Dì: “Correre via non vi sarà di aiuto alcuno se state correndo lontano dalla morte o dall’essere uccisi. E, anche se vi salvasse, non vi sarebbe concesso di godere che di una breve tregua”.
33:17Dì: “Chi vi potrà proteggere da Dio, se è Suo desiderio inviarvi una punizione o concedervi la Sua misericordia?”. Costoro non potranno trovare, oltre a Dio, alcun protettore o aiuto.
33:18In verità, Dio conosce chi tra di voi trattiene gli uomini e chi dice ai propri fratelli: “Venite con noi!”, ma non si recano al combattimento eccetto che per un poco.
33:19Verso di voi si dimostrano avari. Li vedrai rivolgere lo sguardo verso di te, con gli occhi che ruotano, come (fanno) coloro su cui incombe la morte. Però, quando ormai è passato il timore, vi colpiranno con le loro lingue affilate, risentendosi per ogni bene che vi è stato concesso. Questi uomini non hanno fede alcuna e così Dio ha reso le loro azioni vane. Questo è facile per Lui.
33:20Costoro pensano che i confederati non si siano ritirati e che, se dovessero giungere ancora, avrebbero nutrito il desiderio di trovarsi nel deserto tra i beduini e, dalla distanza, chiedere notizie su di voi. Comunque, se fossero con voi, non avrebbero combattuto che per un poco.
33:21Voi avete nel Messaggero di Dio un meraviglioso esempio di condotta, per ognuno la cui speranza riposa in Dio e nell’Ultimo Giorno e che rimane molto occupato nella Sua lode.
33:22Quando i credenti videro le forze dei confederati, dissero: “Questo è ciò che Dio e il Suo Profeta ci hanno promesso e Dio e il Suo Messaggero ci hanno detto il vero”. E questo si aggiunge alla loro fede e al loro zelo nell’obbedienza.
33:23Tra i credenti ci sono coloro che sono rimasti fedeli al patto stretto con Dio; alcuni di loro sono morti mentre tenevano fede alla promessa fatta e altri ancora sono in attesa, ma non hanno mai mutato la loro decisione.
33:24Che Dio possa ricompensare gli uomini per la loro fedeltà e punire gli ipocriti, se questo è il Suo volere, o rivolgersi verso di loro nella Misericordia. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
33:25E Dio ha respinto i miscredenti nella loro ira. Non hanno guadagnato nulla. Egli ha risparmiato i credenti dalla battaglia. Dio è pieno di forza, capace di mettere in atto il Suo volere.
33:26E coloro che tra i popoli del Libro hanno dato loro aiuto, sono stati tratti dalle loro fortezze. Nei loro cuori è stato sparso il terrore, così che alcuni furono uccisi ed altri furono fatti prigionieri.
33:27Vi ha fatto eredi della terra, delle loro case, dei loro beni e di una terra che prima non avevate mai visitato. Dio ha potere su ogni cosa.
33:28O Profeta dì alle tue spose: “Se voi desiderate le vita di questo mondo e il suo splendore, allora venite! Io disporrò per voi mezzi di svago e vi lascerò libere in una buona maniera,
33:29Però, se cercate Dio e il Suo Messaggero, e la Casa dell’Altra Vita, in verità Egli ha preparato per coloro che tra di voi compiono il bene una grande ricompensa”.
33:30O spose del Profeta! Se una di voi sarà colpevole di una condotta turpe, avrà una doppia punizione. Questo è facile per Dio.
33:31Invece a colei che tra di voi è devota nel Servizio di Dio e del Suo Messaggero e opera con rettitudine, le concederemo una doppia ricompensa e Noi abbiamo preparato per lei generosi mezzi di sostentamento.
33:32O spose del Profeta! Voi non siete come le altre donne. Se temete Dio, non siate troppo accondiscendi nel parlare, affinché chi cela una malattia nel proprio cuore non vi desideri. Parlate invece in modo conveniente.
33:33Rimanete con calma nelle vostre case e non mostrate la vostra bellezza come nell’Età dell’ignoranza. Stabilite preghiere regolari, date la carità con costanza ed obbedite a Dio e al Suo Messaggero. Egli desidera solo rimuovere ogni abominio da voi membri della Casa e rendervi puri e senza macchia.
33:34E ricordate tutti i messaggi di Dio e la Sua sapienza, che viene recitata nelle vostre case. Dio conosce i misteri più complessi ed è ben informato su di loro.
33:35Per i musulmani e le musulmane, per i credenti e le credenti, per i devoti e le devote, per i veritieri e le veritiere, per gli uomini e le donne che sono pazienti e costanti, per gli uomini e le donne umili, per gli uomini e le donne che spendono in carità, per gli uomini e le donne che digiunano, per gli uomini e le donne che proteggono la loro castità e per gli uomini e le donne che si mantengono molto nella lode di Dio, per loro Egli ha preparato il perdono e una grande ricompensa.
33:36Non si addice ad un credente, uomo o donna, quando è stata presa una decisione da Dio e dal Suo Profeta, avere una propria opinione in proposito. Se qualcuno non ubbidisce a Dio o al Suo Messaggero, in realtà si trova su un cammino sbagliato.
33:37Quando (Muhammad) hai detto a qualcuno che ha ricevuto la grazia di Dio e il tuo favore: “Tieni con te tua moglie e temi Dio”, hai tenuto nascosto nel tuo cuore ciò che Dio stava per rendere manifesto. Tu hai avuto timore delle persone, ma sarebbe meglio che tu temessi Dio. Poi, quando Zayd ha dissolto il suo matrimonio con lei, con le necessarie formalità, Noi l’abbiamo unita in matrimonio con te, al fine che in futuro non ci sia alcuna difficoltà per i credenti nel matrimonio con le spose dei loro figli adottivi, quando quest’ultimo è stato dissolto con le necessarie formalità. Il comando di Dio deve essere ubbidito.
33:38Non vi è alcuna difficoltà per il Profeta in ciò che Dio ha disposto come suo dovere. È stata una pratica approvata da Dio con i profeti precedenti. Il Comando di Dio è un decreto ormai determinato.
33:39Questa è la pratica di coloro che diffondono il Messaggio di Dio, Lo temono e non temono nessun altro tranne Lui. Dio è abbastanza per chiamare gli uomini a rendere conto.
33:40Muhammad non è il padre di nessuno di voi, ma egli è il Profeta di Dio e il Sigillo dei Profeti. Dio ha una piena conoscenza di tutte le cose.
33:41O voi che credete! Celebrate le lodi di Dio e fatelo spesso.
33:42Glorificatelo al mattino e alla sera.
33:43Egli è Colui che vi invia le benedizioni, come invia anche i Suoi angeli, che vi possa condurre dalla profondità delle tenebre alla luce. Egli è pieno di misericordia verso i credenti.
33:44Il loro saluto, nel giorno in cui Lo incontreranno, sarà: “Pace” ed Egli ha preparato per loro una generosa ricompensa,
33:45O Profeta! In verità, ti abbiamo inviato come testimone, qualcuno che porta buone nuove e come qualcuno che ammonisce,
33:46che invita Dio con il Suo permesso, ed è come una lampada che diffonde la luce,
33:47Poi dai la buona novella ai credenti, che avranno da Dio una grazia abbondante
33:48e non ubbidire ai miscredenti e agli ipocriti e non curarti della loro persecuzione, ma riponi la tua fiducia in Lui. Dio è abbastanza come protettore.
33:49O voi che credete! Quando sposate delle credenti e poi divorziate da loro, prima di averle toccate, non deve essere rispettato nessun periodo di iddah. Date loro un regalo e rimandatele indietro in un modo grazioso.
33:50O Profeta! Abbiamo reso legali per te le tue spose, per cui hai pagato la dote e coloro che la tua mano destra possiede tra le prigioniere di guerra che Dio ti ha assegnato, e le figlie dei tuoi zii paterni e delle zie e le figlie degli zii materni e delle zie, che sono emigrati con te dalla Mecca. E ogni donna credente, che dedica la sua anima al Profeta, se il Profeta desidera sposarla. Questo vale solo per te e non per gli altri credenti. Noi sappiamo che cosa abbiamo stabilito per loro e per le prigioniere che le loro mani destre posseggono, al fine che non vi sia per te alcuna difficoltà. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
33:51Tu potresti far attendere quelle che desideri e ricevere quelle che desideri. Non c’è alcun biasimo se tu inviti qualcuno che ha già passato il proprio turno. Questo è per il conforto dei loro occhi e per far cessare la loro afflizione e affinché siano contente di ciò che hai dato loro. Dio conosce tutto ciò che si cela nei vostri cuori. Dio conosce ogni cosa, è Perdonatore.
33:52Non ti è concesso di prendere altre spose dopo di queste e nemmeno di cambiarle con altre mogli, anche se la loro bellezza potrebbe attrarti, eccetto coloro che la tua mano destra possiede. Dio guarda ogni cosa.
33:53O voi che credete! Non entrate nelle case del Profeta per consumare un pasto, fino a quando non vi è stato dato il permesso e non arrivate troppo presto attendendo la sua preparazione. Quando siete invitati, entrate e, dopo che avete consumato il vostro pasto, andate via, senza cercare dei colloqui famigliari. Questo tipo di comportamento annoia il Profeta. Egli si vergogna a mandarvi via, ma Dio non ha vergogna di raccontarvi il vero. Quando domandate qualcosa alle sue mogli, fatelo da dietro un velo. Questo è molto più puro per i vostri e per i loro cuori. Non è giusto che disturbiate il Profeta di Dio o che voi possiate sposare le sue vedove dopo di lui. Questo è un gravissimo peccato davanti a Dio.
33:54Sia che voi riveliate qualcosa oppure lo teniate nascosto, in verità Dio ha una piena conoscenza di tutte le cose.
33:55Non vi è biasimo per queste donne se appaiono davanti ai loro padri, o ai figli, o ai fratelli, o ai figli dei fratelli, o ai figli delle sorelle, o alle loro donne o ai loro schiavi. Temete Dio, perché Egli è testimone di ogni cosa.
33:56Dio e i Suoi angeli inviano la benedizione sul Profeta. O voi che credete, mandate su di lui le vostre benedizioni e sottomettetevi al messaggio che gli è stato inviato.
33:57Coloro che offendono Dio e il Suo Messaggero sono maledetti in questa Vita e nell’Altra e ha preparato per loro una punizione umiliante;
33:58mentre coloro che offendono i credenti e le credenti senza motivo, si caricano di una calunnia e di un peccato palese.
33:59O Profeta! Dì alle tue mogli e alla tue figlie e alle credenti di coprirsi con i loro veli, quando escono di casa. Questa è la cosa più conveniente, affinché non siano riconosciute e non siano molestate. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
33:60In verità, se gli ipocriti e coloro che nel proprio cuore celano una malattia e coloro che spargono notizie false nella città, non desistono, certamente ti invieremo contro di loro. Allora non potranno dimorarvi come tuoi vicini per molto più tempo.
33:61Costoro saranno maledetti e in ogni luogo si troveranno saranno catturati ed uccisi.
33:62Questa era la consuetudine, approvata da Dio, per coloro che sono vissuti precedentemente. Non potrai trovare alcun mutamento nella pratica di Dio.
33:63Quando ti domanderanno dell’Ora, dì: “La conoscenza riposa solo presso Dio. Che cosa ne sai? Forse l’Ora è vicina!
33:64In verità, Dio ha maledetto i miscredenti e ha preparato per loro un Fuoco Ardente
33:65come loro eterna dimora. Non troveranno alcun protettore né alcuno che li aiuti.
33:66Il Giorno, in cui i loro volti si gireranno nel Fuoco, diranno: “Guai a noi! Se solo avessimo ubbidito a Dio e al Suo Messaggero”.
33:67E diranno: “Signore nostro! Noi abbiamo ubbidito ai nostri capi e ai potenti e notabili, che ci hanno deviato dal retto cammino.
33:68Signore Nostro dai loro una doppia pena e maledicili di una grande maledizione”.
33:69O voi che credete! Non siate come coloro che hanno vessato e che hanno insultato Mosè. Dio però lo ha liberato delle calunnie che avevano pronunciato. Egli però era onorevole agli occhi di Dio.
33:70O voi che credete! Temete Dio e parlate sempre chiaramente ed onestamente
33:71ché Egli possa rendere la vostra condotta retta e perdoni i vostri peccati. Colui che ubbidisce a Dio e al Suo Messaggero ha già raggiunto il successo più grande.
33:72Noi abbiamo offerto la responsabilità della fede ai cieli, alla terra e alla montagne, ma costoro si sono rifiutati perché ne furono spaventati. Invece l’uomo se l’assunse, eppure egli è ingiusto e folle,
33:73e per questo Dio ha punito gli ipocriti, uomini e donne, e i miscredenti, uomini e donne e ha rivolto la Sua Misericordia verso i credenti, uomini è donne, perché Egli è Perdonatore, Misericordioso.



Share this Surah Translation on Facebook...