Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









ash-Shu`ara` Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
26:1Tâ, Sîn, Mîm.
26:2Questi sono i versetti del Libro chiarissimo
26:3Forse ti affliggi perché essi non sono credenti:
26:4se volessimo, faremmo scendere su di loro un segno dal cielo, di fronte al quale piegherebbero il capo.
26:5Non giunge loro alcun nuovo Monito del Compassionevole senza che se ne allontanino.
26:6Lo hanno tacciato di menzogna. Ben presto avranno notizie di ciò che scherniscono.
26:7Non hanno visto quante nobili specie abbiamo fatto germogliare sulla terra?
26:8Questo è davvero un segno, ma la maggior parte di loro non crede.
26:9Sì, il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso.
26:10[Ricorda] quando il tuo Signore chiamò Mosè: «Recati presso il popolo degli oppressori,
26:11presso il popolo di Faraone: non avranno timore di
26:12Disse: «Signore, invero temo che mi trattino da bugiardo.
26:13E' oppresso il mio petto e la mia lingua legata. Manda Aronne piuttosto.
26:14Di fronte a loro io sono in colpa. Temo che mi uccidano».
26:15Disse: «Invece no, andate entrambi con i Nostri segni. Noi saremo con voi e ascolteremo.
26:16Andate da Faraone e ditegli: \" Noi siamo gli inviati del Signore dei mondi,
26:17affinché tu lasci partire con noi i Figli di Israele\"».
26:18Rispose: «Non ti abbiamo forse allevato presso di noi quando eri bambino, non sei forse rimasto con noi molti anni della tua vita?
26:19Poi hai commesso l'atto di cui ti macchiasti e fosti un ingrato».
26:20Disse: «Ho fatto ciò quando ancora ero uno degli smarriti.
26:21Sono fuggito da voi perché ho avuto paura di voi.
26:22Mi vuoi forse rinfacciare questo favore, mentre schiavizzi i Figli di Israele?»
26:23Disse Faraone: «E chi è questo Signore dei mondi?»
26:24Rispose: «Il Signore dei cieli e della terra e di ciò che vi è tra essi. Se solo poteste esserne convinti!».
26:25Disse [Faraone] a quelli che lo attorniavano: «Non avete sentito?»
26:26Disse [Mosè]: «E' il vostro Signore, il Signore dei vostri antenati più lontani!».
26:27Disse [ Faraone]: «Davvero il messaggero che vi è stato inviato è un folle»
26:28Disse [Mosè]: «[E'] Il Signore del Oriente e dell'Occidente, e di ciò che vi è frammezzo, se solo lo capiste».
26:29Disse: «Se prenderai un dio dall'infuori di me, certamente farò di te un prigioniero».
26:30Rispose [Mosè]: «Anche se ti portassi una prova evidente?».
26:31Disse: «Portala dunque, se sei fra i veritieri».
26:32Gettò il suo bastone, ed ecco che [divenne] palesemente un serpente.
26:33Trasse la sua mano, ed essa [apparve] bianca a coloro che guardavano.
26:34Disse [Faraone] ai notabili che lo attorniavano: «E' davvero un mago sapiente,
26:35vuole cacciarvi dalla vostra terra con la sua magia. Ebbene, che cosa deliberate?».
26:36Dissero: «Rimanda lui e suo fratello e invia messi nelle città,
26:37affinché ti conducano ogni grande mago sapiente».
26:38Si riunirono i maghi per l'incontro nel giorno stabilito.
26:39E si disse al popolo: «Vi riunirete in massa,
26:40così da poter seguire i maghi, se saranno vincitori?».
26:41Poi, quando i maghi furono convenuti dissero a Faraone: «Davvero avremo una ricompensa se saremo vincitori?».
26:42Rispose: «Sí, e in tal caso sarete tra i favoriti».
26:43Mosè disse loro: «Gettate quello che avete da gettare».
26:44Gettarono le loro corde e i loro bastoni e dissero: «Per la maestà di Faraone, saremo noi i vincitori!».
26:45Gettò Mosè il suo bastone ed esso inghiottì i loro artifici.
26:46Allora i maghi si gettarono in prosternazione
26:47dicendo: «Crediamo nel Signore dei mondi,
26:48il Signore di Mosè e di Aronne».
26:49Disse [Faraone]: «Crederete in Lui prima che io ve lo permetta? In verità è lui il vostro gran maestro, colui che vi ha insegnato la magia! Presto imparerete [a vostre spese]: vi farò tagliare mani e piedi alternati e vi farò crocifiggere tutti quanti».
26:50Risposero: «Non sarà un male: al nostro Signore faremo ritorno.
26:51Bramiamo che il nostro Signore perdoni i nostri peccati per essere stati i primi a credere».
26:52E rivelammo a Mosè: «Fa' partire i Miei servi nottetempo. Certamente sarete inseguiti».
26:53Faraone mandò messi in tutte le città:
26:54[perché dicessero: ] «Invero sono un gruppo esiguo,
26:55e ci hanno irritato,
26:56mentre noi siamo ben vigili».
26:57Facemmo sì che abbandonassero giardini e fonti,
26:58tesori e graziose dimore.
26:59Così fu, e [tutto] demmo in eredità ai Figli di Israele.
26:60Al levarsi del sole li inseguirono.
26:61Quando le due schiere si avvistarono, i compagni di Mosè dissero: «Saremo raggiunti!».
26:62Disse [Mosè]: «Giammai, il mio Signore è con me e mi guiderà».
26:63Rivelammo a Mosè: «Colpisci il mare con il tuo bastone». Subito si aprì e ogni parte [dell'acqua] fu come una montagna enorme.
26:64Facemmo avvicinare gli altri,
26:65e salvammo Mosè e tutti coloro che erano con lui,
26:66mentre annegammo gli altri.
26:67In verità in ciò vi è un segno! Ma la maggior parte di loro non crede.
26:68In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso.
26:69E recita loro la storia di Abramo:
26:70quando disse a suo padre e al suo popolo: «Cosa adorate?».
26:71Risposero: «Adoriamo gli idoli e resteremo fedeli a loro».
26:72Disse [Abramo]: «Vi ascoltano, quando li invocate?
26:73Vi giovano o vi recano danno?».
26:74Risposero: «No, ma trovammo i nostri avi che facevano così!».
26:75Disse: «Avete ben riflettuto su ciò che avete adorato
26:76sia voi che i vostri lontani antenati?
26:77Essi sono tutti miei nemici, eccetto il Signore dei mondi,
26:78Colui che mi ha creato e mi guida,
26:79Colui che mi nutre e mi dà da bere,
26:80Colui che, quando sono malato, mi guarisce,
26:81Colui che mi farà morire e mi ridarà la vita;
26:82ed è da Lui che bramo il perdono delle mie colpe, nel Giorno del Giudizio.
26:83Signore, dammi discernimento e annoverami tra i giusti,
26:84concedimi la stima sincera dei posteri.
26:85Fai che sia uno degli eredi del Giardino delle Delizie
26:86e perdona a mio padre: davvero è stato uno degli sviati.
26:87E non coprirmi di abominio nel Giorno in cui [gli uomini] saranno resuscitati,
26:88il Giorno in cui non gioveranno né ricchezze né progenie,
26:89eccetto per colui che verrà ad Allah con cuore puro».
26:90Il Giardino sarà alla portata dei timorati
26:91e la Fornace apparirà per i traviati,
26:92e verrà detto loro: «Dove sono coloro che adoravate
26:93all'infuori di Allah? Vi sono d'aiuto o sono d'aiuto a loro stessi?»
26:94Vi sarano gettati, loro e i traviati,
26:95e tutte le schiere di Iblis.
26:96Diranno, disputando tra loro:
26:97«Per Allah, certamente eravamo in errore evidente
26:98quando vi considerammo uguali al Signore dei mondi!
26:99Coloro che ci hanno sviato non sono altro che iniqui:
26:100per noi non ci sono intercessori,
26:101e neppure un amico cordiale.
26:102Se solo ci fosse [ possibile] un ritorno, saremmo allora tra i credenti».
26:103Questo è davvero un segno, ma la maggior parte di loro non crede.
26:104In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:105Il popolo di Noè tacciò di menzogna gli inviati.
26:106[Ricorda] quando il loro fratello Noè disse loro: «Non sarete dunque timorati?
26:107Invero sono per voi un messaggero degno di fede!
26:108Temete Allah e obbeditemi.
26:109Non vi chiedo ricompensa alcuna, ché la mia ricompensa è presso il Signore dei mondi.
26:110Temete Allah e obbeditemi».
26:111Risposero: «Dovremmo credere in te nonostante che siano i più miserabili
26:112Disse [Noè]: «Io non conosco il loro operato.
26:113Il giudizio su di loro spetta al mio Signore. Se solo ne foste consapevoli!
26:114Non sarò certo io a respingere i credenti.
26:115Io non sono altro che un nunzio esplicito».
26:116Dissero: «O Noè, se non smetti sarai certamente lapidato».
26:117Disse: «O Signor mio, la mia gente mi tratta da bugiardo.
26:118Apri una via tra me e loro, e salva me e i credenti che sono con me».
26:119Salvammo lui e quelli che erano insieme con lui sull'Arca stracolma.
26:120Gli altri li annegammo.
26:121Ecco certamente un segno, tuttavia la maggior parte di loro non crede.
26:122In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:123Gli 'Âd smentirono gli inviati.
26:124[Ricorda] quando il loro fratello Hûd disse loro: «Non sarete dunque timorati?
26:125Invero sono per voi un messaggero degno di fede!
26:126Temete Allah e obbeditemi.
26:127Non vi chiedo ricompensa alcuna, ché la mia ricompensa è presso il Signore dei mondi.
26:128Eleverete un edificio su ogni collina, [solo] per futilità?
26:129E costruirete fortezze come se doveste vivervi in perpetuo?
26:130E quando colpirete, lo farete come tiranni?
26:131Temete Allah e obbeditemi,
26:132e temete Colui che vi ha provvisto di ciò che ben sapete:
26:133vi ha provvisto di bestiame e di progenie,
26:134di giardini e fonti.
26:135Invero temo per voi il castigo di un Giorno terribile».
26:136Dissero: «Che tu ci ammonisca o non lo faccia, per noi è la stessa cosa.
26:137Questi nostri costumi non sono che quelli degli antichi:
26:138[pertanto] non saremo certo puniti».
26:139Lo trattarono da bugiardo e Noi li facemmo perire. Questo è certo un segno, ma la maggior parte di loro non crede.
26:140In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:141I Thamûd accusarono di menzogna gli inviati.
26:142Quando il loro fratello Sâlih disse loro: «Non sarete dunque timorati?
26:143Invero sono per voi un messaggero degno di fede!
26:144Temete Allah e obbeditemi.
26:145Non vi chiedo ricompensa alcuna, ché la mia ricompensa è presso il Signore dei mondi.
26:146Siete sicuri di poter essere sempre qui al sicuro,
26:147tra giardini e fonti,
26:148tra messi e palmeti dalle spate stracariche,
26:149a scavare con maestria case nelle montagne?
26:150Temete Allah e obbeditemi.
26:151Non obbedite ai comandi degli empi,
26:152che spargono la corruzione sulla terra senza mai emendarsi».
26:153Dissero: «Tu non sei altro che uno stregato!
26:154Sei un uomo come noi. Dacci un segno se sei veridico».
26:155Disse: «Questa è una cammella: berrà e voi berrete nei giorni stabiliti.
26:156Non fatele alcun male o vi colpirà il castigo di un Giorno tremendo».
26:157Le tagliarono i garretti, ma ebbero a pentirsene!
26:158Li colpì il castigo. Ecco certo un segno! Ma la maggior parte di loro non crede.
26:159In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:160Il popolo di Lot accusarono di menzogna gli inviati.
26:161Quando il loro fratello Lot disse loro: «Non sarete dunque timorati [di Allah]?
26:162Invero sono per voi un messaggero degno di fede.
26:163Temete Allah e obbeditemi.
26:164Non vi chiedo ricompensa alcuna, ché la mia ricompensa è presso il Signore dei mondi.
26:165Tra tutte le creature bramerete i maschi
26:166lasciando da parte le spose che il vostro Signore ha creato per voi? Ma voi siete un popolo di trasgressori!»,
26:167Dissero: «Se non la smetti, certamente sarai scacciato».
26:168Disse: «Io aborrisco il vostro comportamento.
26:169Signore, preserva me e la mia famiglia dalle loro azioni».
26:170Noi lo salvammo insieme con tutta la sua famiglia
26:171a parte una vecchia che restò indietro.
26:172Quindi annientammo tutti gli altri:
26:173facemmo scendere su di loro una pioggia, una pioggia orribile su coloro che erano stati [invano] avvertiti.
26:174Questo è certo un segno! Ma la maggior parte di loro non crede.
26:175In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:176Il popolo di al-Aykah accusò di menzogna gli inviati.
26:177Quando Shu'ayb disse loro: «Non sarete dunque timorati [di Allah]?
26:178Invero sono per voi un messaggero degno di fede!
26:179Temete Allah e obbeditemi.
26:180Non vi chiedo ricompensa alcuna, ché la mia ricompensa è presso il Signore dei mondi.
26:181Colmate la misura e non siate fraudolenti,
26:182e pesate con giusta bilancia.
26:183Non date agli uomini meno di quel che spetta loro e non corrompete la terra portandovi disordine.
26:184Temete Colui che ha creato voi e le generazioni antiche».
26:185Dissero: «Davvero tu sei uno stregato,
26:186e non sei che un uomo come noi; davvero pensiamo che tu sia un bugiardo.
26:187Fai cadere su di noi dei pezzi di cielo, se sei veridico!».
26:188Disse: «Il mio Signore ben conosce quello che fate».
26:189Lo trattarono da bugiardo. Li colpì allora il castigo del Giorno dell'Ombra. In verità fu il castigo di un Giorno terribile.
26:190Questo è certo un segno! Ma la maggior parte di loro non crede.
26:191In verità il tuo Signore è l'Eccelso, il Misericordioso!
26:192In verità esso è davvero ciò che il Signore dei mondi ha rivelato,
26:193è sceso con esso lo Spirito fedele,
26:194sul cuore tuo, affinché tu fossi un ammonitore
26:195in lingua araba esplicita.
26:196E già era nelle scritture degli antichi.
26:197Non è un segno per loro che lo riconoscano i sapienti dei Figli di Israele?
26:198Se lo avessimo rivelato ad un non arabo,
26:199e questi lo avesse recitato loro, non vi avrebbero creduto.
26:200In tal modo lo facemmo entrare nel cuore dei miscredenti:
26:201ma non crederanno in esso prima di aver visto il castigo doloroso
26:202che giungerà loro all'improvviso, senza che se ne accorgano.
26:203Diranno allora: «Ci sarà concesso un rinvio?».
26:204E' il Nostro castigo che vogliono affrettare?
26:205Non vedi che, se concedessimo loro di godere per anni,
26:206e quindi giungesse loro ciò di cui furono minacciati,
26:207non gioverebbe loro quel che hanno goduto.
26:208Nessuna città distruggemmo senza che avesse avuto ammonitori
26:209che la avvertissero - ché Noi non siamo ingiusti.
26:210Non sono i diavoli che l'hanno fatto scendere:
26:211ché Esso non si addice loro, e neppure avrebbero potuto [produrlo],
26:212poiché invero sono esclusi dall'ascolto.
26:213Non invocare assieme ad Allah un 'altra divinità, ché saresti tra i dannati.
26:214Danne l'annuncio ai tuoi parenti più stretti
26:215e sii benevolo con i credenti che ti seguono.
26:216Se poi ti disobbediscono allora di': «In verità sconfesso quello che fate!».
26:217E confida nell'Eccelso, nel Misericordioso,
26:218che ti vede quando ti alzi [per l'orazione],
26:219e [vede] i tuoi movimenti tra coloro che si prosternano.
26:220In verità Egli è Colui che tutto ascolta e conosce.
26:221Vi informò su coloro sui quali scendono i diavolii?
26:222Scendono su ogni mentitore peccaminoso.
26:223Tendono l'orecchio, ma la maggior parte di loro sono bugiardi.
26:224E quanto ai poeti, sono i traviati che li seguono...
26:225Non vedi come errano in ogni valle,
26:226e dicono cose che non fanno?
26:227Eccetto coloro che credono, compiono il bene e spesso ricordano Allah, e che si difendono quando sono vittime di un'ingiustizia. Gli ingiusti vedranno ben presto il destino verso il quale si avviano.



Share this Surah Translation on Facebook...