Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









an-Nahl Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
16:1Il giudizio di Dio si avvicina. Non cercate di affrettarlo. Gloria a Lui. Egli è ben al di sopra di quanto Gli attribuiscono.
16:2Egli invia degli angeli con l’ispirazione del Suo Comando a quei servi che desidera dicendo: “Avvertite gli uomini che non c’è altro dio che Me. Così imparino a temerMi.
16:3Egli ha creato i cieli e la terra secondo verità. Egli è ben al di sopra di quanto Gli attribuiscono.
16:4Egli ha creato l’uomo da un uovo fertilizzato e lo stesso uomo è divenuto un aperto disputatore.
16:5Ha creato per voi il bestiame. Da loro traete il calore e numerosi benefici e delle cui carni vi cibate.
16:6E nutrite per loro un senso di bellezza e di orgoglio, quando li riportate a casa nella sera e quando li conducete al pascolo al mattino.
16:7Costoro portano per voi pesanti carichi in terre che non potreste mai raggiungere, se non con grandissima fatica, perché il vostro Signore è Gentile, Misericordioso.
16:8Ha poi creato i cavalli, i muli e gli asini con cui potete cavalcare e che potete mostrare. Egli continua a creare anche cose di cui non possedete alcuna conoscenza.
16:9Solo Dio mostra quale è il retto cammino, anche se comunque molti deviano da esso. Se Dio avesse voluto, vi avrebbe guidato tutti.
16:10Egli è Colui che ha inviato la pioggia dal cielo, di cui bevete e che fa crescere l’erba con cui nutrite il bestiame.
16:11Con essa poi Egli produce per voi grano, olive, palme di dattero, uva e ogni tipo di frutti. In verità, in ciò vi è un segno per coloro che comprendono.
16:12Egli vi ha soggetto la notte e il giorno, il sole e la luna e le stelle sono soggette al Suo comando. In verità, in ciò vi sono segni per uomini che sono saggi.
16:13E tutti i colori meravigliosi che Egli ha disposto sulla terra. In verità, in ciò vi è un segno per gli uomini che celebrano la gloria di Dio.
16:14Egli è Colui che ha soggetto il mare, così che possiate mangiare della carne fresca e tenera e possiate estrarre ornamenti da indossare. Vedi le navi che fendono le onde, così che possiate cercare la Grazia di Dio e che possiate esserGli grati.
16:15E ha posto sulla terra delle montagne ferme, affinché non si sposti con voi e fiumi e strade, che vi possano guidare,
16:16e altri punti di riferimento che possano aiutare gli uomini a trovare la via.
16:17È colui che crea equivalente a colui che non crea? Non ne sarete ammoniti?
16:18Se doveste enumerare le grazie di Dio, non ne sarete mai capaci. Dio è Perdonatore, Misericordioso.
16:19Dio conosce ciò che nascondete e ciò che rivelate.
16:20Coloro che invocano accanto a Dio, non creano nulla, ma sono loro stessi creati.
16:21Sono cose morte, senza vita. Nemmeno sanno quando saranno sollevati dalle tombe.
16:22Il tuo Signore è un Dio Unico, i cuori di coloro che non credono nell’Altra Vita, si rifiutano di sapere e si mostrano arroganti.
16:23Senza dubbio, Dio conosce ciò che nascondono e ciò che rivelano. In verità, Egli non ama gli arroganti.
16:24E, ogni volta che viene domandato agli arroganti: “Che cosa ha rivelato il tuo Signore?”, costoro rispondono: “Favole degli antichi”.
16:25Lascia che portino, nel Giorno del Giudizio, in pieno i loro pesi e anche qualcuno dei pesi di coloro che non posseggono alcuna conoscenza e che ingannano. Quanto gravoso sarà il peso che dovranno portare!
16:26Anche coloro che li hanno preceduti erano soliti complottare, ma Dio ha rivoltato le loro strutture dalle fondamenta ed il tetto è crollato su di loro e l’ira li ha colti da direzioni che non si aspettavano.
16:27Poi, nel Giorno del Giudizio, Egli li coprirà di vergogna e dirà: “Dove sono i Miei associati di cui eravate soliti discutere?”. Coloro che posseggono la conoscenza, diranno: “Questo Giorno i miscredenti sono coperti di vergogna e di miseria”.
16:28Coloro, le cui vite gli angeli prendono nella condizione di nuocere alle loro anime, diranno, dopo aver offerto la sottomissione a Dio: “Non abbiamo compiuto il male consapevolmente”. Gli angeli risponderanno: “No, ma in verità Dio conosce tutto ciò che avete compiuto”,
16:29Così entrate per le porte dell’Inferno, per dimorarvi. Terribile è la dimora dell’arrogante.
16:30Ai giusti sarà detto: “Che cosa ha rivelato il tuo Signore?”. Rispondono: “Tutto ciò che è buono”. Per coloro che compiono il bene, c’è il bene di questo mondo e la dimora dell’Altro è anche migliore. Eccellente di certo è la dimora dei timorati.
16:31Giardini di eternità, in cui entreranno, sotto i quali scorreranno ruscelli. Lì avranno tutto ciò che desiderano. In questo modo Dio ricompensa coloro che compiono il bene.
16:32A coloro, le cui vite gli angeli prendono in una condizione di purezza, dicono: “Pace su di voi. Entrate nel Giardino, per il bene che avete compiuto nel mondo”.
16:33Aspettano forse che gli angeli vengano da loro o che il comando del tuo Signore si manifesti? Fecero lo stesso coloro che li hanno preceduti. Però Dio non ha commesso un’ingiustizia contro di loro, sono loro che hanno compiuto ingiustizia contro le loro anime.
16:34Però le conseguenze delle loro azioni malvagie li hanno sopraffatti, e l’ira, che erano soliti irridere, li ha circondati.
16:35Coloro che venerano i falsi dei affermano: “Se Dio avesse voluto, non avremmo adorato che Lui- né noi né i nostri padri, e non avremmo prescritto che ciò che Lui aveva proibito. Così fecero coloro che li hanno preceduti. Però quale è la missione dei profeti, se non quella di predicare un messaggio chiaro?
16:36Noi abbiamo inviato ad ogni popolo un Messaggero con il comando: “Servite Dio e fuggite dal male. Dio ha guidato alcune persone, mentre altre si sono perdute. Così viaggia attraverso la terra e vedi quale è stata la fine di coloro che negano il vero.
16:37Se sei ansioso della loro guida, Dio non guida coloro che lascia che si perdano e non c’è nessuno che li aiuti.
16:38Costoro pronunciano i loro più forti giuramenti nel nome di Dio, che Egli non solleverà di nuovo coloro che sono morti. Però, questa è una promessa fatta nella Verità, ma la maggior parte degli uomini non lo comprende.
16:39Costoro saranno sollevati al fine che Lui manifesti loro la verità di ciò in cui differiscono e che coloro che respingono il vero possano comprendere che pronunciavano solo menzogne.
16:40Quando stabiliamo qualcosa, Noi diciamo la Parola, “Sii” ed essa “è”.
16:41A coloro che lasciano le loro case per la causa di Dio, dopo aver sofferto l’oppressione, concederemo una buona dimora in questo mondo. Però, in verità, la ricompensa nell’Altro Mondo sarà ancora più grande, se solo lo comprendessero.
16:42Costoro sono coloro che perseverano con pazienza e ripongono la fiducia nel loro Signore.
16:43I messaggeri, che abbiamo inviato prima di te, non erano che uomini a cui abbiamo concesso l’ispirazione. Se non lo comprendete, domandate a coloro che posseggono il messaggio.
16:44Li abbiamo inviati con chiari segni e scritture. Noi abbiamo inviato anche a voi il Messaggio, ché possiate spiegare chiaramente agli uomini che cosa è stato inviato per loro e che possano riflettere.
16:45Forse coloro che tramano piani malvagi, sono sicuri che Dio non farà sì che li inghiotta la terra o che la Sua ira non li colga da direzioni che loro stessi non percepiscono?
16:46O che Lui non li possa chiamare a rendere conto nel mezzo delle loro consuete attività, senza la possibilità di poter scampare a Lui?
16:47O che Egli non possa chiamarli a rendere conto attraverso il processo di una lenta disperazione. Il tuo Signore è, in verità, pieno di gentilezza e misericordia.
16:48Non considerano la creazione di Dio, come le loro stesse ombre si voltano dalla destra alla sinistra prostrandosi verso di Lui e nella maniera più umile?
16:49E a Dio mostra obbedienza ciò che si trova nei cieli e sulla terra, qualsiasi creatura vivente o gli angeli, perché nessuno è arrogante davanti al suo Signore.
16:50Tutti riveriscono il loro Signore, l’Eccelso e compiono tutto ciò che viene loro comandato.
16:51Dio ha affermato: “Non adorate due divinità, perché c’è un Solo Unico Dio. Dunque temeteMi”.
16:52A Lui appartiene qualsiasi cosa che si trova nei cieli e sulla terra. A Lui solo è dovuta l’obbedienza. Temerete qualcun altro diverso da Dio?
16:53Tutto ciò che è buono proviene da Dio, ed inoltre, quando siete colti da qualche sventura, gridate a Lui per ricevere aiuto.
16:54Però, quando Egli rimuove da voi le difficoltà, alcuni di voi si rivolgono ad altri dei per associarli al loro Signore.
16:55Così mostrano ingratitudine per i favori che abbiamo loro concesso! Così andate pure avanti; godete della vostra breve vita. Alla fine, arriverete a conoscere il Vero!
16:56Costoro assegnano a quanto non conoscono una porzione di ciò che abbiamo concesso loro per il sostentamento! Per Dio, sarete di certo chiamati a rendere conto per le vostre false invenzioni.
16:57Costoro attribuiscono a Dio delle figlie-Gloria a Lui- mentre loro stessi scelgono ciò che desiderano.
16:58Quando viene portata ad uno di loro la notizia della nascita di una figlia femmina, il suo volto si rabbuia e si riempie d’interno dolore.
16:59Con vergogna si nasconde dalla sua gente, a causa delle supposte cattive notizie che ha ricevuto! Deve tenerla con disprezzo o deve seppellirla nella sabbia? Ah, su quale orribile scelta sono chiamati a decidere.
16:60Coloro che non credono nell’Altra Vita, pongono gli esempi peggiori. A Dio si applicano i più eccelsi paragoni, perché Egli è l’Eccelso, il Pieno di Saggezza.
16:61Se Dio dovesse punire gli uomini per le loro malvagie azioni, non lascerebbe sulla terra nessuna creatura vivente, ma Lui concede loro una tregua fino ad un termine stabilito. Quando il termine è ormai giunto alla fine, non saranno in grado di allontanare la punizione nemmeno per una sola ora, proprio come non possono essere capaci di anticiparla per una singola ora.
16:62Costoro attribuiscono a Dio ciò che per loro stessi odiano. E le loro lingue pronunciano la falsità che tutte le cose buone sono per loro. Senza dubbio a costoro è riservato il Fuoco e saranno i primi ad esservi spinti dentro.
16:63Noi abbiamo inviato i Nostri Profeti a popoli prima di te, ma Satana ha fatto sembrare i loro atti attraenti. Egli oggi è anche loro patrono, ma loro avranno la pena più atroce.
16:64E Noi ti abbiamo inviato il Libro affinché tu renda a loro chiare le cose in cui differiscono e che possa essere una guida ed una misericordia per coloro che credono.
16:65Dio invia la pioggia dal cielo e dà la vita alla terra dopo che era morta. In verità, in ciò vi è un segno per coloro che presteranno ascolto.
16:66Anche negli armenti avete un segno istruttivo in ciò che si trova nei loro corpi, tra gli intestini e il sangue. Noi produciamo del latte, puro e dal buon sapore per coloro che lo bevono.
16:67Dal frutto della palma e dalla vite, ricavate bevanda e cibo. Anche in ciò vi è un segno per coloro che riflettono.
16:68Dio ha ispirato le api a costruire le loro celle sulle colline, sugli alberi o nelle abitazioni degli uomini.
16:69Poi le ha ispirate a mangiare tutto ciò che la terra produce e a seguire umilmente la strada ordinata dal loro Signore. Poi sprigionano da dentro i loro ventri un liquido di vari colori, dove si trova per gli uomini una cura. In verità, in ciò vi è un segno per coloro che riflettono.
16:70È Dio che vi ha creato e prende le vostre anime al momento della morte. Tra di voi ci sono alcuni che arrivano fino all’età della vecchiaia, cosicché non conoscono nulla dopo aver conosciuto. Dio è Onnisciente, Onnipotente.
16:71Dio ha concesso i Suoi doni più liberamente ad alcuni di voi rispetto ad altri. Coloro che hanno ricevuto maggiori favori non hanno intenzione di condividere i loro beni ai loro schiavi così che possano essere uguali a loro. Rinunceranno, quindi, alle benedizioni di Dio?
16:72Dio ha fatto per voi compagni della vostra stessa natura e ha fatto per voi, attraverso di loro, figli, figlie e nipoti. E provvede per il vostro sostentamento nel modo migliore. Crederanno poi in cose vane e si mostreranno ingrati verso i favori di Dio?
16:73E adoreranno altri da Dio, che non hanno alcun potere di concedere loro per il sostentamento nulla che si trovi nei cieli o sulla terra, e non possono di certo avere questo potere?
16:74Non inventate paragoni per Dio, perché Egli sa e voi non sapete.
16:75Dio ha proposto il paragone di due uomini, di cui uno è uno schiavo che non può far nulla da se stesso. L’altro è un uomo su cui abbiamo concesso favori ed egli spende di essi liberamente in privato ed in pubblico. Sono forse uguali questi due? Che sia lode a Dio, ma la maggior parte di loro non comprende.
16:76Dio ha inviato un'altra parabola di due uomini. Uno di loro è muto con nessun potere a sua disposizione. Egli è un peso per colui che se ne prende cura; qualunque sia il compito che gli viene assegnato, non riesce a portare a termine nulla di buono. È costui eguale a chi comanda la giustizia e si trova sulla Retta Via?
16:77A Dio appartiene il mistero dei cieli e della terra e la decisione dell’Ora del Giudizio è come un battito di ciglia oppure anche più veloce. Dio detiene il potere su ogni cosa.
16:78Egli è Colui che vi fa uscire dal ventre delle vostre madri, quando non conoscevate nulla ed Egli vi ha dato l’udito e la vista, l’intelligenza ed i sentimenti, così che voi possiate esserGli grati.
16:79Non guardano gli uccelli, che planano nel mezzo del cielo? Nulla li sostiene tranne che il potere di Dio. In verità, in ciò vi sono segni per coloro che comprendono.
16:80Dio è Colui che ha reso le vostre abitazioni luoghi di riposo e di quiete. E ha fatto per voi attraverso la pelle di animali, tende per abitarvi, che sono così leggere quando viaggiate e quando vi fermate. E ha fatto per voi dalla loro lana, dalle soffici fibre e dai loro peli, oggetti utili per servirvi per un periodo di tempo.
16:81È Dio, Che con quel che ha creato vi ha concesso l’ombra ed ha reso alcune colline adeguate per la vostra dimora. Ha fatto degli abiti per proteggervi dal caldo e fibre di maglia per proteggervi dalla violenza reciproca. Così Egli completa i Suoi favori su di voi, così che possiate sottomettervi alla Sua volontà nell’Islam.
16:82Però, se loro si voltano indietro, il tuo dovere è solo quello di predicare un messaggio chiaro.
16:83Costoro riconoscono le grazie di Dio, poi le negano e la maggior parte di loro sono delle creature ingrate.
16:84Un Giorno da ogni popolo solleveremo un testimone. Allora dai miscredenti non sarà accettata alcuna scusa e non riceveranno grazia alcuna.
16:85E quando coloro che compiono il male vedranno la sofferenza che li attende, comprenderanno che la loro punizione non sarà in alcun modo mitigata e che nemmeno riceveranno una tregua.
16:86Quando coloro che attribuiscono associati a Dio, li vedranno, diranno: “O Dio, questi sono coloro che eravamo soliti invocare accanto a Te”. Però costoro rifiuteranno le loro parole e diranno: “Invero, siete dei bugiardi”.
16:87Il giorno in cui mostreranno la loro sottomissione a Dio e tutti i loro idoli li lasceranno nell’abbandono.
16:88Coloro che rifiutano Dio e tengono lontani gli uomini dalla Sua via, per loro aggiungeremo castigo a castigo, perché erano soliti spargere la corruzione.
16:89Un giorno susciteremo da ogni popolo un testimone contro di loro, e ti porremo (o Profeta) come testimone contro di loro. Noi ti abbiamo inviato un Libro che spiega ogni cosa, una Guida, una Misericordia e una buona novella per i musulmani.
16:90Dio comanda la giustizia, le buone azioni e la liberalità verso i membri della propria famiglia. Egli proibisce gli atti vergognosi, l’ingiustizia e la ribellione. Egli vi istruisce, affinché possiate essere ammoniti.
16:91Rispettate il patto stretto con Dio, dopo che li avete accettati, e non rompete i vostri giuramenti dopo che li avete confermati. In verità, avete reso Dio il vostro garante. Egli conosce tutto ciò che fate.
16:92E non siate come la donna che taglia i fili di ciò che ha tessuto precedentemente. Non giurate al fine di ingannarvi a vicenda, perché alcuni di voi sono più potenti degli altri. Dio vi metterà alla prova attraverso di ciò e nel Giorno del Giudizio Egli renderà chiara la verità di ciò in cui differite.
16:93Se Dio avesse voluto, Egli avrebbe potuto rendervi un solo popolo, ma Egli lascia che si perda chi vuole e guida chi vuole. Però, voi sarete chiamati a rendere conto di tutte le vostre azioni.
16:94Non utilizzate i vostri giuramenti per ingannarvi a vicenda così che il vostro piede scivoli, dopo che era stato ben piantato e che voi dobbiate affrontarne le conseguenze per aver tenuto lontani gli uomini dalla via di Dio, mentre una terribile punizione vi attende.
16:95Non vendete il Patto di Dio per un prezzo miserabile. Ciò che si trova presso Dio è per voi la cosa migliore, se solo sapeste.
16:96Tutto ciò che ora possedete dovrà svanire, ma ciò che si trova presso Dio è destinato a durare. Ed Egli concederà a coloro che perseverano pazientemente la loro ricompensa a secondo delle loro azioni migliori.
16:97A chiunque compie opere di bene, uomo o donna, e ha la fede, in verità daremo una vita buona. E Noi concederemo loro la ricompensa a seconda delle migliori azioni che hanno compiuto.
16:98Quando reciti il Corano, cerca la protezione di Dio contro Satana il reietto.
16:99Costui non ha alcuna autorità su coloro che credono e che ripongono la loro fiducia nel loro Signore.
16:100La sua autorità si estende solo su coloro che lo scelgono come patrono ed attribuiscono a Dio degli associati.
16:101Quando sostituiamo una rivelazione con un’altra- e Dio conosce bene ciò che rivela- dicono: “Tu sei un falsario”, ma la maggior parte di loro non comprende.
16:102Dì:“Lo spirito ha recato la rivelazione del tuo Signore nella verità, al fine di fortificare coloro che credono e come guida e buona novella per i musulmani”.
16:103Noi sappiamo che dicono: “È solo un essere umano che gli comunica quanto deve dire. La lingua a cui si riferiscono è straniera, ma questo è arabo puro e chiaro.
16:104Coloro che non credono nei Segni di Dio, Egli non li guiderà ed un doloroso castigo li attende.
16:105Solo coloro che non credono nei Segni di Dio, forgiano menzogne. Sono loro che mentono!
16:106Su coloro che, dopo aver accettato la fede in Dio, la rinnegano, (eccetto che sotto costrizione, ma il cui cuore rimane fermo nella fede) e coloro che aprono i propri petti alla miscredenza, incombe l’ira di Dio ed un castigo terribile li attende.
16:107Questo perché amano la vita di questo mondo più di quella dell’Altro. Dio non guiderà coloro che respingono la fede.
16:108I loro cuori, gli orecchi e gli occhi sono stati sigillati da Dio. Costoro non ascoltano.
16:109Senza dubbio, nell’Altra Vita saranno i perdenti.
16:110In verità, il tuo Signore è Perdonatore e Misericordioso verso coloro che lasciano le loro case, dopo prove e persecuzioni, si sforzano, combattono per la fede e perseverano con pazienza.
16:111Un Giorno ogni anima supplicherà per se stessa, ed ogni anima sarà in pieno ricompensata per tutte le sue azioni e nessuno subirà ingiustizia.
16:112Dio ha proposto una parabola. Vi era una città che godeva di sicurezza e quiete, e riceveva abbondanti provvigioni da ogni luogo. Eppure si mostrò ingrata verso la grazia di Dio. Così Lui ha fatto loro provare fame e terrore, che li accerchiarono come una veste, a causa del male che gli abitanti avevano compiuto.
16:113Poi venne da loro un Messaggero tra la loro gente, ma lo respinsero, così l’ira li colse anche nel mezzo delle loro iniquità.
16:114Così mangiate ciò che Dio vi ha concesso, cibo permesso e buono, e siate grati per i favori di Dio, se Egli è Colui che servite.
16:115Egli vi ha proibito solo carne di animali morti, sangue, e carne di maiale ed ogni cibo su cui non è stato pronunciato il nome di Dio. Però, se qualcuno vi è spinto dalla necessità, senza volontà di disubbidire e nemmeno quella di trasgredire i limiti, Egli è Perdonatore, Misericordioso.
16:116Però non dite- per ogni cosa falsa che la vostra bocca possa pronunciare-questo è permesso e questo non è permesso, in modo da attribuire cose false a Dio. Coloro che attribuiscono le loro menzogne a Dio mai prospereranno.
16:117Questo è un breve godimento, ma una punizione gravosa li attende.
16:118Agli ebrei abbiamo proibito le cose che ti abbiamo menzionato precedentemente. Noi non abbiamo commesso ingiustizia contro di loro, ma sono loro che erano soliti commettere ingiustizia contro se stessi.
16:119Però in verità, il tuo Signore, verso coloro che commettono ingiustizia per ignoranza, ma che poi si pentono ed emendano la loro condotta, è Perdonatore, Misericordioso.
16:120Abramo è stato un modello. Devotamente obbediente a Dio e sincero nella fede. Egli non attribuiva a Dio alcun associato.
16:121Egli ha mostrato gratitudine per i favori di Dio, Che lo ha scelto e lo ha guidato sulla Retta Via.
16:122E Noi gli abbiamo dato il bene in questa vita ed egli sarà nell’Altra nella compagnia dei giusti
16:123Così ti abbiamo insegnato il messaggio ispirato: “Seguite le vie di Abramo, il vero nella fede. Egli non attribuiva a Dio degli associati.
16:124Il Sabato è stato reso tassativo per coloro che si mostravano in disaccordo su di esso. Però Dio giudicherà tra di loro nel Giorno del Giudizio in merito a ciò in cui differiscono.
16:125Invita tutti alla Via del tuo Signore con saggezza ed uno splendido insegnamento, e discuti con loro nel modo migliore e più educato, perché il tuo Signore conosce nel migliore dei modi chi si è perduto dalla Retta Via e chi invece l’ha seguita.
16:126Se decidi di rispondere ad un attacco, fallo in modo equilibrato e proporzionato all’offesa subita. Però, se mostri pazienza, questo è il corso migliore per coloro che sono pazienti.
16:127Anche tu mostrati paziente, perché la pazienza viene da Dio e non ti addolorare per loro e non ti angosciare per i loro piani.
16:128Dio è con coloro che Lo temono e con coloro che operano il bene.



Share this Surah Translation on Facebook...