Quantcast
Ads by Muslim Ad Network









ar-Ra`d Farsi:: Ghodratollah Bakhtiari Nejad 

Ayat
13:1Alif, Lam, Mim, Ra. Questi sono i versetti del Libro. Ciò che ti è stato rivelato dal tuo Signore è la verità, ma la maggior parte degli uomini non crede.
13:2Dio è Colui che ha innalzato i cieli senza alcun supporto visibile, poi ha stabilito Se Stesso sul trono dell’autorità. Egli ha sottomesso il sole e la luna alla Sua legge. Ognuno segue il proprio corso per un termine stabilito. Egli regola ogni cosa, spiegando i segni con chiarezza sì che possiate credere con certezza nell’incontro con il vostro Signore.
13:3Egli è Colui che la spianato la terra e vi ha posto montagne stabili e ruscelli che fluiscono. E ha fatto a coppie frutti di ogni tipo ed ha steso la notte come un velo sopra il giorno. In verità, in tutto ciò vi sono segni per coloro che riflettono!
13:4E sulla terra vi sono terreni vicini, vigne e campi coltivati a grano e palme che crescono da una sola radice o meno. Sono tutti irrigati con la medesima acqua. Eppure alcuni di loro li rendiamo molto più eccellenti da mangiare di altri. In verità, in tutto ciò vi sono segni per coloro che utilizzano la propria ragione.
13:5E se vi meravigliate (della creazione di Dio), è ugualmente sorprendente udire coloro che dubitano mentre affermano: “Quando saremo polvere, saremo in una creazione rinnovata?”. Costoro sono coloro che negano il loro Signore. Attorno ai loro colli si trova un giogo. Saranno Compagni del Fuoco, dove dimoreranno”.
13:6Ti domandano (o Profeta) di affrettare il male invece del bene, anche se (dovrebbero sapere che) prima di loro sono stati messi in atto dei castighi esemplari. Eppure il tuo Signore è pieno di perdono verso l’umanità per le loro azioni malvagie. Però, in verità, il tuo Signore è anche severo nella punizione.
13:7I miscredenti dicono: “Perché non gli viene inviato un segno dal suo Signore? Tu sei in verità un ammonitore e una guida per ciascuno di loro”.
13:8Dio conosce ciò che ogni femmina porta nell’utero e quanti uteri decrescono prima del tempo stabilito e quali lo superano. Ogni singola cosa si trova presso di Lui nella proporzione dovuta.
13:9Egli conosce l’invisibile e ciò che è manifesto. Egli è il Grande, l’Eccelso.
13:10Per Lui è lo stesso se qualcuno di voi nasconde il suo pensiero o lo afferma apertamente, se giace nascosto di notte oppure se cammina libero durante il giorno.
13:11Per ogni persona sono stati assegnati degli angeli, davanti e dietro. Costoro lo osservano seguendo il comando di Dio. In verità, Dio non muterà mai la condizione di un popolo, fino a quando i suoi appartenenti non cambieranno le loro stesse anime. Però quando Dio ha decretato la punizione di un popolo, non vi è alcun mezzo per impedirlo o non troveranno, oltre Lui, alcun protettore.
13:12Egli è Colui che vi mostra la luce, attraverso la paura e la speranza. Egli è Colui che fa alzare le nuvole cariche di pioggia.
13:13Il tuono ripete la Sua lode e così fanno gli angeli in soggezione. Egli scaglia i fulmini e colpisce chi vuole. Costoro sono uomini che osano disputare riguardo a Dio. Egli solo detiene il potere di compiere ciò che vuole.
13:14La preghiera nella verità è dovuta solo a Lui. Gli altri, che invocano accanto a Lui, non possono udirli, proprio come se dovessero allungare le mani per raggiungere l’acqua con le loro bocche, senza però riuscirvi. La preghiera di coloro che mancano di fede non è altro che vana e futile.
13:15Ogni essere che si trova nei cieli e sulla terra si prostra davanti a Dio volontariamente o suo malgrado. Lo stesso fanno anche le ombre, al mattino e alla sera.
13:16Dì: “Chi è il Signore dei cieli e della terra?” Dì: “Dio”. Dì: “Allora vi sceglierete come protettori altri oltre Lui, ossia coloro che non hanno né il potere di beneficarvi né di nuocervi? Dì: “Sono i ciechi uguali a coloro che vedono? Oppure la profondità dell’ignoranza è uguale alla luce? Oppure assegnano a Dio degli associati che nulla hanno creato come Lui ha creato, così che le due creazioni appariranno loro simili?” Dì: “Dio è il Creatore di tutte le cose. Egli è l’Uno, il Supremo e l’Irresistibile”.
13:17Egli invia acqua dal cielo e i canali fluiscono, ognuno secondo la sua misura. Il torrente porta via la schiuma che si forma sulla superficie, una schiuma simile a quella che ponete sul fuoco per forgiare ornamenti ed utensili. Così Dio per mezzo di parabole vi mostra la Verità e la Vanità. La schiuma scompare, mentre ciò che è buono per l’umanità rimane sulla terra. Così Dio presenta delle analogie.
13:18Coloro che rispondono al loro Signore, avranno la migliore ricompensa. Invece, coloro che non rispondono a Lui, anche se possedessero tutto ciò che si trova nei cieli e sulla terra, e molto di più, invano lo offrirebbero come riscatto. Per loro ci sarà un giudizio terribile. La loro dimora sarà l’Inferno, quale dimora di miseria.
13:19Quindi colui che sa che ciò che ti è stato rivelato dal tuo Signore è la Verità è forse uguale a chi è cieco? Solo coloro che sono dotati di comprensione, possono essere ammoniti.
13:20Coloro che rimangono fedeli al patto con Dio e non mancano alla parola data.
13:21Coloro che uniscono quelle cose che Dio ha ordinato di unire; sono umili davanti al loro Signore e temono il giudizio terribile.
13:22Coloro che perseverano pazientemente, cercando il volto del loro Signore, stabiliscono preghiere regolari, spendono di ciò che abbiamo loro donato segretamente ed apertamente e rispondono al male con il bene. Per costoro sono riservati, come Ultima Dimora,
13:23giardini di benedizione perpetua. Vi entrarono insieme ai devoti tra i loro padri, le loro spose e i loro figli e gli angeli entreranno da ogni porta recando il saluto:
13:24“La pace sia su di voi che avete perseverato nella pazienza! Quanto eccellente è la vostra dimora finale!”.
13:25Invece, coloro che infrangono il loro patto con Dio, dopo aver dato la loro parola, e dividono ciò che Dio ha ordinato di unire e spargono corruzione sulla terra- su di loro vi è la maledizione. È riservata per loro una dimora terribile.
13:26Dio aumenta o diminuisce la misura di chi desidera. Costoro gioiscono nella vita di questo mondo, ma la vita di questo mondo è poca cosa in confronto all’Altra.
13:27I miscredenti dicono: “Perché non gli viene inviato un segno dal suo Signore?” Dì: “In verità, Dio lascia che si perda chi desidera e guida coloro che si volgono verso di Lui in pentimento,
13:28coloro che credono, i cui cuori trovano soddisfazione nel ricordo di Dio. Senza dubbio nel ricordo di Lui i cuori trovano soddisfazione.
13:29Per coloro che credono e compiono opere di bene, vi è ogni benedizione e uno splendido luogo per il ritorno finale”.
13:30Quindi Noi ti abbiamo inviato tra un popolo prima del quale altri popoli sono passati via, al fine che tu possa portare loro ciò che ti abbiamo inviato per ispirazione. Eppure rifiutano il Compassionevole! Dì: “Egli è il mio Signore! Non c’è altro dio che Lui! Io credo in Lui! A Lui ritornerò!”.
13:31Se ci fosse una recitazione, che smuovesse le montagne, che spianasse la terra e che facesse parlare i morti, sarebbe questa. Però, in verità, il comando di ogni cosa riposa presso Dio! Non sanno forse i credenti che, se Dio avesse voluto, Egli avrebbe potuto guidare tutta l’umanità verso il bene? Per quanto riguarda i miscredenti- il disastro non cesserà mai di coglierli per le loro azioni malvagie o sarà vicino alle loro case, fino a quando la Promessa di Dio non si sarà avverata perché, in verità, Dio non manca alla Sua Promessa.
13:32Molti messaggeri prima di te furono scherniti, ma ho garantito una tregua ai miscredenti e alla fine li ho puniti. Quanto terribile è stata la Mia punizione!
13:33Egli è Colui che si occupa di ogni anima, secondo quando le spetta, eppure Gli attribuite degli associati nella Sua divinità. Dì: “Nominateli dunque! Vorreste forse informarLo di qualcosa che non conosce sulla terra o è solo un dispiego di parole vane? A coloro che non credono le loro menzogne sembrano attraenti, ma sono tenuti lontani dalla Via. Però, coloro che Dio lascia che si perdano, nessuno può guidare.
13:34Per costoro c’è una pena nella vita di questo mondo, ma più dura in verità è la pena nell’Altro. Non hanno nessuno che li difenda contro Dio.
13:35Ai devoti sono stati promessi Giardini, attraverso i quali scorrono i fiumi, dove c’è godimento perpetuo e ombra. Questa è la fine dei giusti, mentre quella dei miscredenti è il Fuoco!
13:36Coloro, a cui abbiamo dato il Libro, esultano per ciò che ti è stato rivelato, ma ci sono tra di loro dei gruppi che ne rifiutano una parte. Dì: “Mi è stato comandato di adorare Dio e non associarGli nessuno. Lui invoco e presso di Lui è il ritorno”.
13:37Lo abbiamo rivelato affinché sia un codice in arabo. Se seguissi i loro desideri vani, dopo che sei stato raggiunto dalla conoscenza, non troveresti nessuno a difenderti e a proteggerti contro Dio.
13:38Abbiamo inviato prima di te dei messaggeri e abbiamo dato loro mogli e figli. Non è mai stato parte del dovere di un messaggero portare un segno, se non con il permesso di Dio. Ogni epoca ha ricevuto un Libro rivelato.
13:39Dio cancella ciò che desidera e conferma ciò che desidera presso di Lui si trova la Madre dei Libri.
13:40Sia che ti mostriamo durante la vita ciò che è stato loro promesso oppure prendiamo la tua anima (prima che tutto sia compiuto), il tuo dovere è che li raggiunga il messaggio. Chiamarli a rendere conto spetta a Noi.
13:41Non vedono come gradualmente erodiamo la terra dai suoi confini esterni? Quando Dio comanda, nessuno può opporsi al Suo comando. Egli è veloce nel calcolo.
13:42Coloro che li hanno preceduti, hanno complottato, ma il migliore di coloro che pianificano è Dio. Egli conosce le azioni di ogni anima e presto i miscredenti sapranno chi appartiene l’ultima dimora.
13:43I miscredenti dicono: “Non sei un messaggero”. Dì: “Dio è sufficiente come testimone tra me e voi. Egli è Colui che possiede la scienza del Libro”.



Share this Surah Translation on Facebook...